Iniziative a sostegno delle Imprese per emergenza COVID-19

Apertura Uffici

Durante l’attuale situazione di emergenza l’operatività del Confidi è sempre stata garantita mediante un accesso della clientela presso i propri uffici previo appuntamento e nel rispetto delle opportune cautele, nonché telefonicamente e telematicamente tramite posta elettronica ai seguenti recapiti:

Tel. 0461/431800
Fax 0461/431810 (sede Via Brennero)
Mail: info@cti.tn.it
PEC: info@pec.cti.tn.it

Informazioni e FAQ del Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri

Misure a sostegno attivate

Confidi Trentino Imprese ha introdotto una serie di misure a sostegno delle imprese socie in questa situazione di emergenza sanitaria Covid-19.

Le misure riguardano iniziative dirette, misure previste a livello locale dalla L.P. n. 2/2020 (e successivi protocolli), e a livello nazionale dai D.L. n. 18/2020 (Decreto Cura Italia) e n. 23/2020 (Decreto Liquidità) nonché le agevolazioni previste dall’”Addendum all’accordo per il credito 2019” (cd. Accordo ABI).

1) Moratoria di iniziativa Confidi Trentino Imprese

È una misura agevolativa introdotta di propria iniziativa da Confidi Trentino Imprese a sostegno dei propri soci. Sono state sospese tutte le richieste di pagamento fino a settembre 2020, relative alle rate dei mutui diretti in regolare ammortamento erogati ai soci. Tale misura ha di fatto anticipato quanto successivamente previsto dall’art. 56 del decreto Legge Cura Italia.

https://confiditrentinoimprese.it/sospensione-rata-mutui-2020/

2) Estensione gratuita garanzie per i Finanziamenti garantiti da Confidi Trentino Imprese oggetto di moratoria da parte delle banche

Per tutti i finanziamenti garantiti da Confidi Trentino Imprese oggetto di moratorie da parte degli istituti bancari a favore delle imprese che hanno subito un danno economico connesso all’emergenza COVID-19, sia se frutto di autonome iniziative, sia se concesse ai sensi dell’art. 56 del Decreto Legge Cura Italia o dall’Accordo ABI, è prevista l’estensione gratuita della garanzia Confidi per ulteriori 12 mesi.

3) Misure Provincia Autonoma di Trento – Ripresa Trentino

Con l’obiettivo di sostenere i Professionisti e le Imprese di micro, piccole e medie dimensioni in tutte le loro necessità di credito, in questo momento particolarmente difficile per l’economia locale, Confidi Trentino Imprese ha deciso di aderire al Protocollo Ripresa Trentino e di:

  • concedere la propria garanzia in misura pari all’80% o al 90% (attivazione previsioni contenute nel Decreto Liquidità) del nuovo importo finanziato dalle Banche con commissioni pari a zero per i “finanziamenti agevolati plafond Ripresa Trentino”;
  • in caso di sospensione o rinegoziazione di finanziamenti assistiti dalla garanzia Confidi, estendere la validità di quest’ultima sino alla nuova scadenza senza alcun onere aggiuntivo. Inoltre, qualora la rinegoziazione sia accompagnata dall’erogazione di almeno il 10% di credito aggiuntivo rispetto al debito residuo, il nuovo finanziamento aumentato sarà assistito da garanzia Confidi all’80% senza alcun onere aggiuntivo.

Per maggiori dettagli clicca qui!

4) Plafond sostegno Imprese Trentine

Per i finanziamenti erogati alle imprese per far fronte all’emergenza Covid-19 da istituti bancari convenzionati con il Confidi ma che non hanno aderito al Protocollo d’intesa Ripresa Trentino, Confidi Trentino Imprese fornisce garanzie a 1^ richiesta e contro-garantite del nuovo importo finanziato a condizioni estremamente agevolate rispettivamente:

  • dello 0,5% una tantum per garanzie sui finanziamenti in forma di mutuo;
  • dello 0,4% una tantum per le garanzie sulle altre forme di finanziamento.

Per maggiori informazioni clicca qui!

5) Garanzia offerta sull’anticipazione del trattamento di integrazione salariale

È allo studio la costituzione di un apposito fondo di garanzia tramite il quale il Confidi possa prestare la propria garanzia agli istituti convenzionati che si rendano disponibili ad anticipare i vari trattamenti di integrazione salariale spettanti ai lavoratori, nell’ipotesi che tali ammortizzatori sociali non siano anticipati dai datori di lavoro.

https://www.abi.it/Pagine/news/AccordoABIpartisocialianticipoCig.aspx

6) Misure Art. 56 D.L. 18/2020

Sono misure attivabili dalle microimprese e dalle piccole medie imprese che hanno subito in via temporanea carenze di liquidità quale conseguenza diretta della diffusione dell’epidemia da COVID-19. Le misure introdotte possono essere attivate per i finanziamenti rateali offerti dal Confidi. La misura prevede la sospensione fino al 30.09.2020 della quota interessi e/o della quota capitale con allungamento del piano di ammortamento per una durata pari a quella della sospensione, senza alcuna variazione al tasso applicato.

Questa è una misura che trova una modalità di attuazione urgente ed agile senza alcun margine discrezionale valutativo da parte di Confidi Trentino Imprese, nel rispetto dei requisiti previsti dallo stesso D.L. 18/2020; di conseguenza, i benefici ivi previsti possono essere concessi esclusivamente a clienti che, alla data del 18.03.2020, non siano classificati tra i deteriorati.

Per richiedere la misura scarica il modulo e, una volta compilato e sottoscritto invialo all’indirizzo pec info@pec.cti.tn.it o in alternativa contattaci e richiedi un appuntamento per maggiori informazioni.

7) Finanziamenti fino a 25.000 euro

Il Decreto Liquidità all’art. 13 comma 1 lettera m) prevede che siano “.. ammissibili alla garanzia del fondo, con copertura al 100 percento sia in garanzia diretta che in riassicurazione, i nuovi finanziamenti concessi da banche, intermediari finanziari e dagli altri soggetti abilitati alla concessione di credito in favore di piccole e medie imprese e di persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni la cui attività d’impresa è stata danneggiata dall’emergenza COVID-19 come da dichiarazione autocertificata, purché tali finanziamenti prevedano l’inizio del rimborso del capitale non prima di 24 mesi dall’erogazione e abbiano una durata fino a 72 mesi e un importo non superiore al 25 per cento dell’ammontare dei ricavi del soggetto beneficiario, e comunque fino a 25.000,00 euro”.

Per richiedere il finanziamento è necessario predisporre il Modulo di richiesta dell’agevolazione contenente le autocertificazioni necessarie da presentare al Confidi unitamente alla documentazione banca/confidi per il perfezionamento della pratica.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Le condizioni economiche sono indicate nel foglio informativo messo a disposizione del pubblico presso gli uffici del Confidi e nella sezione “Trasparenza” del sito www.confiditrentinoimprese.it. La concessione del finanziamento è rimessa alla discrezionalità del Confidi previo accertamento dei requisiti necessari in capo al richiedente.

8) Altri finanziamenti ai sensi dell’art. 13 del “Decreto Liquidità” (D.L. n. 23 dell’8 aprile 2020)

Relativamente agli altri finanziamenti garantiti ai sensi dal Decreto liquidità si invitano i soci a contattare gli uffici del Confidi per ricevere le necessarie informazioni.

Per richiedere la garanzia connessa a tali finanziamenti, dovrà essere fornita anche la richiesta di ammissione del finanziamento al Fondo di Garanzia tramite compilazione del modulo  Allegato 4 – Garanzia diretta – Modulo richiesta agevolazione soggetto beneficiario finale, disponibile sul sito del Fondo di Garanzia (https://www.fondidigaranzia.it/normativa-e-modulistica/modulistica/).

Per usufruire delle garanzie di Confidi Trentino Imprese è necessario essere soci dello stesso. Le istruzioni e la modulistica per aderire sono disponibili al seguente link: https://confiditrentinoimprese.it/adesione/