I contributi P.A.T.2018-10-04T06:57:08+00:00

I contributi P.A.T.

Ottenere un contributo: un aiuto per la crescita.


La Giunta provinciale ha affidato ai due enti di garanzia della Provincia di Trento, procedura per la concessione alle imprese di aiuti finanziari su progetti di investimento e con spese massime solitamente non superiori a 300.000,00 €. Beneficiari  sono (in generale) le piccole e medie imprese operanti nei settori artigianato, commercio, industria e turismo (iscritte nel Registro delle imprese della Provincia di Trento); sono previste alcune restrizioni per tipologie di imprese o codici Ateco, grandi imprese.

CONFIDI TRENTINO IMPRESE si avvale di una struttura tecnico-amministrativa costituita quale organismo comune con l’altro CONFIDI convenzionato, assegnando risorse strumentali e professionali; l’organismo comune è identificato come RETE TRENTINA INCENTIVI.

Ottenere un contributo:  contenuti generali. 


I progetti di investimento aziendali possono concernere:

  • investimenti fissi sia di natura mobiliare che immobiliare;
  • servizi di consulenza esterni, per innovazione, certificazioni, qualità, piani di marketing  e commercio telematico, consulenze strategiche, consulenze per progetti di aggregazione;
  • costituzione del fondo consortile o del capitale sociale versato in fase di costituzione o per successivi incrementi;
  • partecipazioni a fiere internazionali, partecipazioni congiunte a fiere e mercati, anche all’interno dell’Unione europea,  partecipazioni a missioni estere e azioni di incoming (PMI), progetti imprenditoriali di marketing internazionale (paesi non UE), servizi di consulenza specialistica di PMI o di reti di imprese con valutazione strategica del mercato obiettivo, assunzione di personale giovane all’estero.

Il sistema degli incentivi


Le regole per l’accoglimento delle domande, l’ammissione delle spese, l’intensità degli incentivi, le modalità di erogazione, sono disciplinate nelle leggi, nei rispettivi criteri attuativi.

Dal 19 maggio 2015 per le iniziative previste dai criteri della compensazione fiscale non si possono presentare domande per contributi ordinari cioè con bonifico (deliberazione della Giunta provinciale n. 809 del 18 maggio 2015).

Tali iniziative agevolate solo tramite compensazione fiscale (si veda la sezione aiuti in compensazione fiscale).

L’invio delle domande o di  documentazione di corredo, avviene tramite pec; sono a disposizione i seguenti indirizzi con pec dedicate e settoriali:

incentivazioni.confidiartigiani@legalmail.it per settore ARTIGIANATO

agevolazioni@pec.cti.tn.it  per settore INDUSTRIA, COMMERCIO, TURISMO

Approfondimenti


Il team dell’area incentivi di RETE TRENTINA INCENTIVI (0461/277777) è a disposizione per ogni specifica richiesta di chiarimento.

Il sito istituzione è disponibile a questo link

Hai bisogno di approfondimenti?

Scrivi ora e incontriamoci. Ti racconteremo le storie
delle imprese che hanno scelto di crescere e affidarsi ai nostri servizi.

Hai bisogno di approfondimenti?

Scrivi ora e incontriamoci. Ti racconteremo le storie
delle imprese che hanno scelto di crescere e affidarsi ai nostri servizi.